Signore e signori, ecco a voi il B&B La Valigia!

Eccomi qua, finalmente posso svelarvi su cosa ho lavorato (e continuo a lavorare) da quando sono tornata dall’Erasmus (che giustificherà anche, in parte, la mia assenza così prolungata).

La mia famiglia ha aperto un BED&BREAKFAST.

L’idea è nata molto tempo fa, ma si è concretizzata solo a giugno quando, dopo che l’inquilina che abitava nel nostro appartamento se ne è andata, l’appartamento è rimasto vuoto. Di questi tempi affittare non è gran che facile, trovare delle persone affidabili ancora meno, quindi, dopo aver convinto mio padre, l’idea del B&B si è trasformata in realtà.

A dire la verità al sito ho incominciato a lavorarci ad aprile, da quando sono tornata da Mainz, appunto, ma i documenti e le scartoffie sono iniziate solo a giugno.

Beh, che dire? Di lavoro ne abbiamo fatto tanto, anche se non può sembrare. L’appartamento è ammobiliato, sì, ma dello stretto necessario. Per far sì che gli ospiti si possano sentire coccolati abbiamo comprato di tutto e di più, anche per dare un tocco personale alla casa. Personale, mio e di mamma!

Perché il proprietario sulla carta è babbo, ma la mente e il braccio siamo io e mia mamma!

Abbiamo cercato di curare ogni piccolo particolare, dal cartellino con scritto “Camera” e “Welcome”, ai giochi per bambini, dalla colazione super ricca, alle informazioni turistiche, dal Guestbook rilegato per l’occasione, alla Valigia (anzi, lE valigie) che dà il nome al B&B. E tutto ciò che è scritto, è ovviamente tradotto in quattro lingue diverse (non che mi sia costata molta fatica, ma comunque  ore di lavoro): italiano, inglese, tedesco e francese.

Il Nome. Beh. Siamo passati da tre nomi diversi, il primo “L’Ortensia” era quello originale pensato più di 5 anni fa, quando però c’era ancora l’ortensia in giardino, ora purtroppo passata a miglior vita. L’altro era troppo legato a un oggetto che non siamo riusciti a reperire.

E poi arriva lei. Eravamo nella soffitta di mia nonna, io e mia mamma, alla ricerca di qualche oggetto antico che potesse essere riutilizzato con funzioni diverse proprio nel B&B.
La soffitta di nonna è tipo una miniera di ricordi e vecchi oggetti testimoni di vite intere. C’è da scavare per poter trovare qualche tesoro (proprio come una miniera vera e propria) ma c’è sempre qualcosa.
Quel pomeriggio stavamo cercando quando mia mamma fa: “Vedi, questa è la famosa valigia di cartone. Tua nonna e tuo nonno sono partiti con tuo zio ancora piccolo e sono emigrati in Svizzera solo con questa”.
Zac. Illuminazione: B&B LA VALIGIA.

È vero, avrei potuto mantenere di cartone, ma poi la democrazia in casa ha votato per valigia.
Ovviamente La Valigia fa da padrona e dà il benvenuto all’ingresso dell’appartamento.

Immagine

E così, eccovi spiegato il motivo della mia assenza: ero a lavoro per il nostro B&B. Che effetto che fa dirlo così, anzi, scriverlo.

Ah, e se ovviamente vorrete trascorrere un po’ di tempo nelle Marche, siete tutti i benvenuti!! La passione per la mia terra la conoscete, ormai, se posso trasmetterla anche a chi marchigiano non lo è, non può farmi altro che piacere!

Vi lascio il sito da spulciare (anche per vantarmi un po’, dopotutto l’ho fatto tutto da sola!!)

http://sites.google.com/site/beblavaligia/

Stay free

Kaylali

Annunci