I feel…happy, maybe?!

Ciao lettori!!
Sapete cosa stavo pensando poco fa?

Essere tristi comporta una fatica enorme.

Sto vaneggiando, dite? Probabile. Oggi finalmente ho finito di studiare marketing, sia ringraziato il Cielo. E, nonostante non mi ricorda molti capitoli, sono sollevata.
Così, invece di pensare di dover riprendere in mano i vecchi capitoli, ho aperto Spotify, ho cliccato a caso e ho iniziato ad ascoltare musica. Non soddisfatta del risultato sono andata su www.stereomood.com. Lo conoscete?

Tanto per cambiare l’ho scoperto in Erasmus. (Tanto per cambiare perché l’Erasmus mi ha praticamente aperto un mondo sconosciuto, inclusi siti fantastici tipo questo).

Ho digitato I feel sad e mi è uscito tra mille risultati I feel sad but not sad.
Non so neanche io perché abbia digitato triste, non sono triste. O meglio sono triste ma non triste. Proprio come mi ha suggerito il sito (ci voleva una pagina web per farmelo scrivere?).  Sono triste perché sono due settimane che non esco di casa per colpa dello studio, vorrei incontrare le mie amiche, vorrei che venisse il sole, vorrei un po’ d’estate vorrei un po’ di novità nella mia vita piatta.
Ma allo stesso tempo non sono triste perché so che studiare è il mio dovere, che “quello che fo lo fo per me” come dice nonna, e che se il sole non arriva, non è certo colpa mia.

Ok, inizio ad ascoltare e..oddio, aiutatemi. Da tagliarmi le vene.
Assolutamente, cambiamo registro. I feel happy (giusto per mancanza di originalità).
Beh, fantastico è dire poco! La descrizione è qua: Are you walking on sunshine? Toes tapping, 100-watt smile on your face? Feel the happy vibes and bounce to the upbeat rhythms!

Sì, insomma non sono proprio così, ma non voglio essere triste! Essere tristi significa avercela con il mondo intero, litigare con tutti, ascoltare canzoni da tagliarsi le vene ecc.
Quindi stavo pensando, tanto triste non devo essere se non riesco ad ascoltare neanche una canzone del genere e tenere il muso alle persone mi stanca dopo poco tempo. Sì, sì, sì, sono felice. Basta tristezza!!! Sono felice perché dopo marketing mi mancherà solo la tesi per finire la triennale e, un radioso futuro mi aspetta!

Sono felice. E sto ascoltando il più bel mash-up che abbia mai sentito..

http://www.stereomood.com/song/27660

Buon ascolto!!!

Stay free and..happy!
Baci

Kaylali

Annunci

Sogni e lacrime

Non esiste una vera e propria regola nel mio blog; cioè, se ho voglia di scrivere 2 pagine al giorno, posso farlo e, se non ho voglia di scrivere nulla, nessuno può biasimarmi.

Avrei voluto scrivere questa notte, svegliarmi nel bel mezzo del sogno che stavo facendo, asciugarmi le lacrime che scendevano per colpa dello stesso sogno e scrivere. Ma sono troppo pigra, per cui non l’ho fatto.

Sfortunatamente il sogno me lo ricordo ancora, molto spesso mi capita di dimenticarli, ma questa volta non è così.

Tutto è iniziato con la visione mia e di una mia cara amica al telefono. Avevamo litigato pesantemente, lei era con il suo fidanzato dall’altra parte della cornetta e scandiva queste parole: “Bene, allora non contare mai più su di me!”. L’immagine si ferma sul suo volto molto arrabbiato, come in realtà ho visto solo una volta da quando la conosco e nel frattempo io pensavo che veramente era finita.
Alcuni giorni più tardi eccomi laureata, con un vestito comprato da una bancarella cinese, festeggiare da sola con la mia famiglia, perché non avevo voluto avvertire nessuno.
I miei genitori erano tristi e abbattuti, io sembravo impassibile. Come regalo ho chiesto un biglietto solo andata per Londra. Sono partita il giorno dopo la mia laurea, senza che nessuno lo sapesse, tranne appunto, i miei genitori, mio fratello e mia nonna.

Io poi scompaio dal sogno. Arriva una chiamata a casa, mamma risponde e dall’altra parte c’è quell’amica di cui sopra. Le chiede dove sono, vuole parlarmi, dice che anche se è tutta colpa mia, lei è pronta a riallacciare i rapporti. Mamma sale le scale, entra in camera mia e mentre le spiega dove sono in quel momento, scoppia a piangere.

Il sogno, per fortuna, finisce qui.

Giuro che non ho visto nessun film drammatico ieri sera, né telefilm strappalacrime, né ho letto libri sdolcinati (gli unici che dovrei leggere sono quelli della tesi, a dir la verità). Non sono neanche andata a leggere l’interpretazione, questa volta mi sembra piuttosto chiara.

Bah. Vi lascio con questa frase che ho visto tappezzata nella mia bacheca Facebook da almeno 6 contatti (penso che provenga da una di quelle pagine che, non so come faccia, condivide dei link sempre con frasi giuste, forse per questo i miei contatti l’hanno poi ricondivisa), penso faccia proprio al caso mio

“Ognuno sogna..quello che si merita di sognare”

Ne approfitto per fare gli auguri a due persone speciali, che (cavoli!) ormai conosco da 8 e 6 anni!! Tanti auguri di buon compleanno a voi! Anche se oggi siete impegnate con l’università, spero che possiate passare un giorno bellissimo e..pieno di regali!!

Stay free

Kaylali