E pensare che sono 7 note

Ciao lettori!
In questi giorni mi sto rendendo conto di quanto non abbia voglia più di parlare, di sprecare parole, e persino fiato. Mi capita spesso di lasciar parlare la musica per me. E così faccio, e farò.

Non vi spiego perché, né per come. Vi metto solo una serie di musiche. Spaziano dall’hard rock, al romantico, dal pop più commerciale alla musica classica.

Perché una cosa che non si può dire di me, è che sono BANALE E MONOTONA.

CIAO!

DISTURBED – THE HELL
https://www.youtube.com/watch?v=jvAmUKgH7HI

THE HIVES – GO RIGHT AHEAD
http://www.youtube.com/watch?v=ngiSiPAtlzY

MUMFORD AND SONS – HOPELESS WANDERER
https://www.youtube.com/watch?v=DaIZhKkgteA

FLORENCE AND THE MACHINE – I’M NOT CALLING YOU A LIAR
http://www.youtube.com/watch?v=u4iseF_FBn8&feature=share

KATY PERRY – ROAR
https://www.youtube.com/watch?v=CevxZvSJLk8

BLINK 182 – WHAT’S MY AGE AGAIN?
http://www.youtube.com/watch?v=K7l5ZeVVoCA&feature=share

EDOARDO BENNATO – L’ISOLA CHE NON C’È
http://www.youtube.com/watch?v=2RkgUyuEgY4

EL TANGO DE ROXANNE
http://www.youtube.com/watch?v=s12XiAOtjcg

ÄNIMAL – SERENITY
http://www.youtube.com/watch?v=qHk7hXdMSU4

Potrei continuare, ma lascio così.

Stay free

Kaylali

 

Annunci

Fusa!

Hola! Ecco il consueto post di domenica!!
Devo dir la verità, questa settimana è stata proprio stressante e pesante e, a malapena, ho messo il naso fuori casa, e per quelle poche volte che l’ho fatto, era pure per occasioni molto, molto tristi.
Ma, a parte questo, oggi ho deciso di lasciare andare il pc, (tranne che per i giochi su Facebook, ovviamente..ci accedo solo per giocare con quelli!!) e di uscire un po’! Ho colto la palla al balzo e ho chiesto ai miei di accompagnarmi in giro per i ristoranti della zona per prendere quanti più biglietti da visita possibili, perché poi li attaccherò in una bacheca nel B&B per consigliare i migliori posti dove mangiare! Tra gli altri, ci siamo fermati anche da amici di famiglia che hanno una fattoria enorme dove vendono carne, insaccati ecc..e sul prato davanti casa c’erano tutti coniglietti nani allo stato brado! Ma che dolciiiiiosi! ovviamente dovevamo restare distanti, perché altrimenti scappavano!
E mi sono ricordata di quando io avevo un coniglietto nano, prima che i gattacci dei vicini se lo pappassero 😦 povero!
Era stupendo ed era un regalo speciale, anzi, specialissimo! Era tutto nero, pelosissimo e..beh non so perché ve ne sto parlando!!

Boh! Sapete che c’è? Il mio cervello è completamente in pappa, ho difficoltà a mettere in fila due parole di senso compiuto..non vedo l’ora passi tuttoooooooooooooooooooooooooo!

Ah, ovviamente, non ve l’ho detto, MA HO TRANGUGIATO LA PUNTATA DI NEW GIRL. Unico momento di pausa concessomi. Sarà stato il mio stato amorfo, senza più forze e soprattutto neuroni attaccati ma mi è piaciuta tantissimo. Cioè, ho riso per più di metà della puntata.
E dato che i telefilm sembrano l’unica mia via di fuga in questo periodo, via, mi sono messa sotto con PLL, non avendo ancora iniziato la 4a serie, sto recuperando! E poi, ovviamente riinizierà OUAT!
E dato che l’unico vero telefilm che mi fa alzare il morale è GG (Gilmore Girls, no Gossip Girl) mi schiaffo anche alcune puntate a random!
Apposto, la fase TELEFILM-SALVAVITA NOIOSA DI UNA LAUREANDA è iniziata!!

Stay free

Kaylali

Io: eterna bambina!!

Buongiornoo miei cari lettori e buona domenica!!

Ultimamente, nonostante il bel tempo che ancora ci accompagna, io sono già immersa nel clima autunnale.
Vi spiego cosa significa per me:
1. l’autunno mi dà il benvenuto con i biscotti e la ciambelle di mosto con la Nutella. Se non sapete cosa sono o non le avete mai assaggiate, fatevelo dire da una che è cresciuta solo di queste ogni autunno della sua vita, AVETE PECCATO, E TANTO.
2. Ogni ciambella che si rispetta va gustata di fronte un bel film, o un bel cartone, o magari qualche fiction che mi piace, perché anche quelle, ovviamente, iniziano solo da settembre in poi..in estate, neanche l’ombra.
3. Ogni sabato d’autunno io e mia mamma facciamo un dolce per la domenica. Non che durante l’estate non lo facciamo, ma è meno frequente, e sicuramente dolci che non richiedono la cottura, altrimenti si muore di caldo in cucina.
Mi piace proprio dividere i compiti tra me e mamma, imparare i trucchi del mestiere e le ricette che sono state passate da mia bisnonna, a mia nonna che le ha passate a sua volta a mamma. (A proposito, ho incominciato a ricopiarle in un ricettario tutto mio, sono tesori che non possono andare perduti).

Quindi ieri, sabato 7 settembre (anche se non siamo ancora in autunno) ecco qua che mi si è presentata l’occasione di fare tutto questo!! 😀
Questa volta con mia mamma abbiamo fatto le marmellate e le pesche sciroppate! Sì, sì, avete capito bene, le abbiamo fatte noi.
Vengo da una famiglia che (di entrambi i genitori) l’unica cosa che si comprava da bere o da mangiare, era sì e no l’acqua.
Tutto il resto veniva dalla campagna e dal duro lavoro di tutti i familiari.
Oggi non abbiamo più la possibilità di mangiare la carne o i formaggi, per esempio, ma se c’è tempo (e voglia) di fare la conserva (o la passata di pomodori), le pesche sciroppate, i succhi di frutta o le marmellate..perché non approfittarne?

Insomma, siamo andate a comprare le pesche dal contadino, (7kg!!) e abbiamo fatto circa 10 barattoli di marmellata, 3 di pesche sciroppate e con il kilo di prugne pure la marmellata di prugne! Sicuramente quella diventerà una bella crostata sabato prossimo! 😉

Per merenda, poi, ho mangiato la mia bella e buona ciambella di mosto con la nutella (bye bye dieta, in questo periodo ahimè) e guardato un bel film. Anzi, un dolcissimo cartone.
“Ralph Spaccatutto”, l’avete mai visto?
Non sono una cinefila e, anzi, se un film non mi colpisce da subito lo lascio anche perdere a metà..ma sui cartoni animati non transigo!
Quelli devo vederli tutti, anche perché non m’annoiano mai!
(E mio fratello che mi dà buca per andare a vedere Monster’s University pffff >.<)

Che dolce quel film!! Alla fine ho pensato: finalmente la Disney e la Pixar hanno capito che non per forza devono esserci le storie d’amore (ergo: principessa e principe) per fare un cartone!
Soprattutto la Disney, mi aveva sorpreso con Ribelle: The Brave e ieri mi ha proprio soddisfatto!! 🙂

Se vi state chiedendo quanti anni ho, beh, ne ho 22..ma ai cartoni non potrò mai, mai resistere!!
E nemmeno alle torte fatte con la mamma!!!!

Stay free

Kaylali

PS. La frase in assoluto che mi è piaciuta di Ralph è: ONE GAME AT A TIME! Eeeeeegggià!

La Sagra dell’Uva e il profumo delle vigne!

Grazie innanzitutto a d8r6! 😉
Mi sono dimenticata di aggiornarvi sugli ospiti della festa del mio paese. Oddio, messa così sembra una sagra con i vecchietti che ballano il liscio, ma vi assicuro che non lo è!
Sto parlando della “Sagra dell’Uva” a Cupramontana, un paese di 5000 anime (quello di cui vi parlo spesso e dove vivo, è una sua frazione, di appena 100 abitanti), che si risveglia proprio in questo periodo.
Dovete sapere che nella mia zona praticamente ci sono solo vigne. In questo periodo inizia la vendemmia, si sente l’odore dell’uva, del mosto (si mangiano i biscotti e le ciambelle di mosto, che buoniiiiiiiiiii) i trattori che passano ogni 10 minuti carichi di uva nera o bianca, che perdono qualche acino per strada lungo il tragitto. Le cantine che si animano, i giovani (a dir la verità quest’anno ne hanno presi ben pochi) che si iscrivono per “‘nnà a vendegnà” e ritornano esausti alla sera.
Sì, insomma una grande festa.
Ovviamente adesso è tutto più cauto e tranquillo, molto meno festaiolo di una volta.

Mio padre mi racconta sempre che la vendemmia era il periodo e l’attività dei campi che preferiva! C’era la pista, la battitura, la semina, ma la vendemmia era il periodo migliore. Non era tanto caldo e non si “schiattava de caldo” nei campi, l’odore del vino e le tavolate enormi con 20 persone erano una vera festa. Le famiglie erano tante, quindi i “lavoratori” si scambiavano i favori, oggi vendemmio io da te, domani tu da me! E quindi le tavolate erano sempre piene!

Oggi ci sono ancora le tavolate che festeggiano la fine della Vendemmia, ma non con lo stesso spirito di una volta.

Beh, in ogni caso, la “Sagra dell’Uva”, o la Festa dell’Uva, come la chiamiamo noi cuprensi è rimasta. Vanta una tradizione decennale, quest’anno festeggia i 76 anni, ovviamente non consecutivi, essendoci anche la guerra di mezzo.
Questa è una vera festa!

I cuprensi ne vanno matti. Cioè, proprio si impazziscono. Oltre che bere Verdicchio a fiumi, che vabbè, fa parte del gioco, si emozionano proprio, ci si preparano un mese prima, come se fosse festa nazionale.
(Dico i Cuprensi, perché a me non fa questo stesso effetto!!).

Beh, le giornate sono ben organizzate non c’è che dire! E tutte le sere (tranne il giovedì) c’è un cantante famoso!!
Eccovi qua quelli dell’edizione di quest’anno!
Immagine

Poi ovviamente non finisce con i cantanti, il sabato c’è il Palio della Pigiatura (eh sì, proprio come si faceva una volta…con i piedi!!!!) e la domenica la sfilata dei carri allegorici (decorati interamente con acini d’uva, questi sì che meritano di essere visti!).

Insomma una bella festa di cui andare orgogliosi!!
Se passate per le Marche, ve la consiglio assolutamente!! Ovviamente insieme a un buon bicchiere di Verdicchio..diciamo che l’acqua in questo periodo è severamente vietata a Cupramontana! 😀

Stay free
Kaylali

“e tutto è più tranquillo tutto è vicino, e non esiste traffico e non c’è casino”

Eccomi qua, tornata dal lunedì veronese.
Ma non voglio annoiarvi con la solita lamentela sui ritardi improponibili e vergognosi dei treni, o sull’umidità di Verona.
Vi dico solo che la prof è rimasta “piacevolmente soddisfatta e sorpresa”, non pensava che il secondo capitolo potesse essere scritto così bene.
Solo: yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeesssssssssssssssssssssss!.

Ho appena finito di vedere, anzi ballare, gustare, cantare lo spettacolo di Jovanotti (perché per me rimane sempre Jovanotti) su Rai1.
Che botta assurda di energia, vitalità, musica, musica allo stato puro!!
E pensavo che ho proprio bisogno di un concerto. Sapete quella sensazione che manchi qualcosa? O meglio, che avete bisogno di qualcosa?
In teoria era un mio progetto per quest’anno, il primo pensiero di concerto sfumato, il secondo idem, un terzo non ce n’ho. E’ vero anche che ho avuto il lusso di andare a quello di Sting, mentre ero a Mainz (gratis, in prima fila e nel backstage).
Ma l’esigenza è talmente grande che deve essere colmata anche da altri concerti!
Sto spulciando siti in giro, ma non trovo nulla (o, inconsciamente, il portafoglio mi evita di vedere concerti con biglietti superiori a 30€). Se sapete di qualche concerto interessante prossimamente, me lo fate sapere?
Ahhhhhhhhhhh. Vorrei una miniera di soldiiiii.

Niente, non c’entrava nulla, ma era un piccolo sfogo!!

Tornando a Jovanotti, non so se lo sapete, ma il programma che è andato in onda stasera è stato montato interamente nelle Marche!!!! Eheh ecco il mio orgoglio marchigiano che ritorna!! Sì perché Jovanotti si è ritirato (o meglio, i tecnici si sono ritirati, lui è venuto a far visita) in un casolare vicino casa mia e si sono messi a montare tutti i filmati dei suoi concerti! Non so se ci avete fatto caso, ma il lavoro è stato fatto alla perfezione!
E altra nota d’orgoglio: molti concerti italiani aprono ad Ancona!!!! E io, fino ad adesso, ne ho visto solo unoooo! (Vasco Rossi, il mio primo concerto, che bello!!*_*).

Beh, insomma! Come avrete capito ho bisogno di cantare, ballare e saltare..anche per scaricare un po’ di energia negativa! 😉

Invece di darvi la buonanotte, vi lascio con questa bellissima, incantevole “Gente della Notte”.

di notte le parole scorrono più lente però è molto più facile parlare con la gente, conoscere le storie, ognuna originale, sapere che nel mondo nessuno è normale. Ognuno avrà qualcosa che ti potrà insegnare, gente molto diversa di ogni colore.

https://www.youtube.com/watch?v=MXlWuCy6w5s

Quando si dice, POESIA. 

Stay free.
Kaylali

Freaky Friday..or simply freaky?!

Ciao a tutti!
Diciamo che durante l’estate il mio blog è andato un po’ in vacaza, forse perché la sottoscritta laureanda non conduce una vita molto noiosa (per lo meno, non la sta conducendo questa estate!).
E così, dato anche il mio essere pigrissima, ho pochi spunti di scrittura.

Perciò, perdonate la mancanza di originalitò, ma per il post di quest’oggi mi affido completamente ai suggerimenti di WordPress.com.
Quello di oggi recita: You experience your own Freaky Friday, and switch bodies with someone you love/hate. Tell us what happens.

Inizio dicendo che, per quanto col senno di poi si possa definire stupido quel film, Freaky Friday è sempre molto carino da guardare!
Poi, se potessi scambiarmi con qualcuno che amo/odio..oddio, sarebbe difficilissimo scegliere! Non sarebbe meglio se fosse il destino /fato/ provvidenza/ caso a scegliere?

Cavoli, sono 10 minuti che penso e ripenso con chi potrei scambiarmi.

In fin dei conti, va bene così. Cioè, non sono perfetta, ho difetti (molti), pregi (pure quelli molti ;P ), paranoie, ma ho amici, l’amore arriverà quindi mmmm buuu non so veramente!

Forse se devo scegliere qalcuno ben distante da me, sceglierei una scrittrice di guide turistiche newyorkese, con la madre italiana, il padre francese, nata in America e continuamente in giro per il mondo. Volerei da ogni parte della Terra per scrivere la mia guida turistica, con il taccuino colmo di appunti, con il passaporto pieno di timbri, anzi, farei la collezione di timbri di tutti i paesi, mio marito, viaggiatore come me, sarebbe il mio fotografo, quindi viaggeremmo insieme. Non avrei un contatto Facebook, ma solo album cartacei colmi di foto. Mi sarei sposata alle Hawaii, in riva all’Oceano, io e mio marito. Guadagnerei molti soldi. Avrei un loft in centro a New York, quelli con i mattoncini rossi e un’immensa cucina che fa anche da salotto. Ma, in quanto ricca, avrei anche una casa in campagna in Italia, dove i miei genitori si saranno ritirati. Ah, sì, dimenticavo. Saprei suonare il pianoforte, e mio marito mi accompagnerebbe con la chitarra. Classica o Elettrica, mh devo decidere.

Mh. Mi sa che non ho saputo rispondere alla domanda di WordPress.com. Poco male!!

Come avete passato il Ferragosto? Io ho passato una piacevole giornata di risate, relax, sport e..babysitting! 😉
Sì, sono stata con i miei e gli amici di famiglia “sul Monte”, cioè a fare il pic nic su una montagna vicino a noi!! Passeggiate, giocate a briscola, calcio, con il frisbee, schiaccia 5 (anche se non siamo riusciti ad arrivare al 3 ahah) e poi a cena nel locale di altri amici. Hanno aperto da pochissimo e ci hanno offerto le crescentine (prima volta che le provavo…che dire, BUONISSIMEEE!) e una piacevolissima serata. I due bambini della coppia mi si sono appiccati e mi hanno convolto, in ordine, nella pallavolo, nel ruba-bandiera e nel loro nascondino……io. a 22 anni. ahahha
E continuavano anche fino alle 23, quando estasiata ho detto: “Vi prego, basta, non ho più l’età!” ahahah

Un abbraccio

Stay free

Kaylali

Signore e signori, ecco a voi il B&B La Valigia!

Eccomi qua, finalmente posso svelarvi su cosa ho lavorato (e continuo a lavorare) da quando sono tornata dall’Erasmus (che giustificherà anche, in parte, la mia assenza così prolungata).

La mia famiglia ha aperto un BED&BREAKFAST.

L’idea è nata molto tempo fa, ma si è concretizzata solo a giugno quando, dopo che l’inquilina che abitava nel nostro appartamento se ne è andata, l’appartamento è rimasto vuoto. Di questi tempi affittare non è gran che facile, trovare delle persone affidabili ancora meno, quindi, dopo aver convinto mio padre, l’idea del B&B si è trasformata in realtà.

A dire la verità al sito ho incominciato a lavorarci ad aprile, da quando sono tornata da Mainz, appunto, ma i documenti e le scartoffie sono iniziate solo a giugno.

Beh, che dire? Di lavoro ne abbiamo fatto tanto, anche se non può sembrare. L’appartamento è ammobiliato, sì, ma dello stretto necessario. Per far sì che gli ospiti si possano sentire coccolati abbiamo comprato di tutto e di più, anche per dare un tocco personale alla casa. Personale, mio e di mamma!

Perché il proprietario sulla carta è babbo, ma la mente e il braccio siamo io e mia mamma!

Abbiamo cercato di curare ogni piccolo particolare, dal cartellino con scritto “Camera” e “Welcome”, ai giochi per bambini, dalla colazione super ricca, alle informazioni turistiche, dal Guestbook rilegato per l’occasione, alla Valigia (anzi, lE valigie) che dà il nome al B&B. E tutto ciò che è scritto, è ovviamente tradotto in quattro lingue diverse (non che mi sia costata molta fatica, ma comunque  ore di lavoro): italiano, inglese, tedesco e francese.

Il Nome. Beh. Siamo passati da tre nomi diversi, il primo “L’Ortensia” era quello originale pensato più di 5 anni fa, quando però c’era ancora l’ortensia in giardino, ora purtroppo passata a miglior vita. L’altro era troppo legato a un oggetto che non siamo riusciti a reperire.

E poi arriva lei. Eravamo nella soffitta di mia nonna, io e mia mamma, alla ricerca di qualche oggetto antico che potesse essere riutilizzato con funzioni diverse proprio nel B&B.
La soffitta di nonna è tipo una miniera di ricordi e vecchi oggetti testimoni di vite intere. C’è da scavare per poter trovare qualche tesoro (proprio come una miniera vera e propria) ma c’è sempre qualcosa.
Quel pomeriggio stavamo cercando quando mia mamma fa: “Vedi, questa è la famosa valigia di cartone. Tua nonna e tuo nonno sono partiti con tuo zio ancora piccolo e sono emigrati in Svizzera solo con questa”.
Zac. Illuminazione: B&B LA VALIGIA.

È vero, avrei potuto mantenere di cartone, ma poi la democrazia in casa ha votato per valigia.
Ovviamente La Valigia fa da padrona e dà il benvenuto all’ingresso dell’appartamento.

Immagine

E così, eccovi spiegato il motivo della mia assenza: ero a lavoro per il nostro B&B. Che effetto che fa dirlo così, anzi, scriverlo.

Ah, e se ovviamente vorrete trascorrere un po’ di tempo nelle Marche, siete tutti i benvenuti!! La passione per la mia terra la conoscete, ormai, se posso trasmetterla anche a chi marchigiano non lo è, non può farmi altro che piacere!

Vi lascio il sito da spulciare (anche per vantarmi un po’, dopotutto l’ho fatto tutto da sola!!)

http://sites.google.com/site/beblavaligia/

Stay free

Kaylali